LINEE GUIDA UTILIZZO AULE IN MODALITA’ IBRIDA

English version

Per svolgere l’attività didattica con alcuni studenti presenti in aula e altri collegati da remoto le aule sono state dotate di una telecamera ad alta risoluzione, un sistema vivavoce bluetooth e da una dockstation USB-C dotata di porte USB, VGA ed ethernet.

Il docente con l’aiuto di questi apparati può svolgere l’attività didattica in modalità ibrida utilizzando un portatile, collegato alla dockstation, scrivendo sulla lavagna, oppure utilizzando un iPad, su cui scrivere. In quest’ultimo caso, l’iPad deve essere collegato al proiettore tramite porta VGA.

In entrambi i casi, è necessario attivare un meeting Zoom invitando gli studenti in remoto.

All’interno di ITCS è stata costituita una task force dedicata alla didattica formata da: Marco Giunta, Alessio Isaja, Giovanni Radeka e Massimiliano Ritossa.

Raccomandazioni generali:

  1. Per la prima lezione è opportuno recarsi in anticipo nell’aula per configurare opportunamente i dispositivi individuali (laptop o iPad) da utilizzare.
  2. È necessario usare solo la metà delle lavagne per trasmettere con una buona risoluzione il loro contenuto. I software di videoconferenza non trasmettono alla risoluzione della telecamera, ma la riducono sulla base del numero di partecipanti e della larghezza di banda dei partecipanti. Zoom pone un limite massimo di 640×360 non sufficiente per trasmettere il contenuto della quattro lavagne.
  3. Non spostare le apparecchiature dalla loro posizione. La telecamera è stata posta nella posizione ottimale per riprendere le lavagne da utilizzare.
  4. Non spostare la cattedra. La posizione della telecamera dipende dalla posizione della cattedra rispetto alla lavagna.
  5. Il pannello di controllo posto sulla cattedra è provvisto di due schede di rete. Si prega di utilizzare queste due porte per connettere via cavo i dispositivi. Non disconnettere i cavi ethernet dalle prese sotto la lavagna.
  6. La dockstation è stabilmente collegata alla rete internet con un cavo ethernet, che non va toccato per nessun motivo.
  7. Nel caso di utilizzo dell’iPad si consiglia di far mettere tutti i cellulari dei presenti in modalità di uso aereo o di staccarli dalla rete Wi-Fi, per evitare problemi.
  8. Attenzione: e' necessario che l'aula sia accesa tramite pannello touch sulla cattedra (solo l'aula non il proiettore). In questa maniera viene alimentato correttamente la dockstation. Se non si attiva il pannello, la rete ethernet non funziona.

Questioni generali su Zoom:

  1. La Scuola ha attivato in certo numero di licenze professional di Zoom. Grazie a questa sottoscrizione è stato possibile attivare l’indirizzo sissa-it.zoom.us attraverso il quale tutti gli utenti SISSA possono usare le proprie credenziali SISSA per accedere al loro profilo e organizzare le riunioni. Cosi facendo, gli utenti SISSA possono organizzare meetings fino a 300 partecipanti e senza limite di tempo (fino a 24h).
  2. Per evitare di ammettere uno alla volta i partecipanti, dal profilo personale di Zoom è possibile disattivare questa funzionalità (da https://sissa-it.zoom.us/profile/setting disattivare Waiting Room). In questo modo i partecipanti entrano nella riunione direttamente, senza attendere di essere ammessi da chi li ha invitati.
  3. Prima della lezione il docente invia gli inviti alla riunione Zoom alla lista di indirizzi dei partecipanti al corso che seguono a distanza.
  4. Se si volesse registrare la lezione, si consiglia di farlo all’interno di Zoom. Attenzione: finita la lezione, prima di chiudere l’applicazione Zoom, è necessario aspettare che finisca la conversione della registrazione in formato mp4. Per una registrazione ad alta risoluzione vedi la sezione Registrazione lezione con Zoom.

Utilizzo portatile:

  1. Collegare il portatile alla dockstation.
  2. Accertarsi che la rete sia attiva. Il portatile riconoscerà automaticamente la connessione se precedentemente utilizzata all’interno degli edifici SISSA.
  3. Avviare la riunione con Zoom.
  4. Aprire le impostazioni (settings o preferences) dell’applicativo Zoom.
  5. Aprire la sezione Video ed accertarsi che la telecamera Jabra Panacast sia selezionata come Camera. Spuntare:
    1. 16:9 (Widescreen),
    2. Enable HD,
    3. Mirror my video.
  6. Nella sezione Audio, accertarsi che Speaker e Microphone siano impostati su Jabra Speak 810. Eseguire i relativi test.
  7. Aprire la sezione Recording e spuntare:
    1. Record video during screen sharing

Il docente a questo punto può scegliere se utilizzare la lavagna oppure una presentazione attraverso il portatile. In quest’ultimo caso, è necessario connettere il cavo VGA del proiettore alla dockstation.

Utilizzo iPad: Questa modalità prevede l’utilizzo di un iPad al posto della lavagna in ardesia. Se l’iPad è di tipo Pro, sarà dotato di una porta USB-C per cui è possibile collegare l’iPad alla dockstation presente in aula tramite cavo USB-C e collegare la dockstation al videoproiettore tramite il cavo VGA del videoproiettore. Il collegamento a internet è assicurato dal cavo ethernet collegato alla dockstation, che non va toccato per nessun motivo. Se l’iPad ha solo una porta Lightning (la stessa per la ricarica), attraverso un adattatore Lightning-VGA, fornito da ITCS, l’iPad dovrà essere collegato al cavo VGA del videoproiettore. Il collegamento a internet dell’iPad avverrà tramite WiFi. Si consiglia di recarsi in aula con la batteria dell’iPad carica al 100% anche se l’adattatore ha una porta lightning per la ricarica. Aprire Zoom dall’iPad, cliccare su Condividi, scegliere Lavagna, e la lavagna di Zoom viene vista dagli altri partecipanti alla riunione Zoom.

Attenzione: se si volesse utilizzare come Lavagna un software diverso dalla lavagna di Zoom è necessario avere un MacBook di supporto. Se si dispone di un cavo da lightning a usb-c, i passi da seguire sono i seguenti:

  1. La prima volta va fatta questa operazione preliminare sull’iPad: Aprire Impostazioni sull’iPad e scegliere Centro di Controllo. Aggiungere dalla lista di opzioni disponibili (Ulteriori Controlli), Registrazione Schermo.
  2. Aprire Zoom dal MacBook e iniziare il meeting. Non aprire Zoom sull’iPad.
  3. Collegare l'iPad al Macintosh usando un cavo che porta da lightning a usb-c. L'ordine in cui si eseguono 2 e 3 è irrilevante.
  4. All’interno di Zoom sul MacBook, cliccare su Share Screen, selezionare iPhone/iPad via cable e confermare premendo il tasto Share in basso a destra.
  5. A questo punto, lo schermo dell’iPad dovrebbe essere visibile attraverso Zoom e il docente puo’ aprire sull'iPad l'applicazione su cui scrivere: quello che compare sullo schermo dell'iPad è visualizzato su Zoom.
  6. Per permettere ai presenti di vedere sullo schermo dell'aula il contenuto dello schermo dell'iPad è necessario collegare il cavo VGA del proiettore alla dockstation, che a sua volta è collegata al Macintosh. A questo punto sullo schermo si vedra’ il contenuto dell’iPad.

Se non si dispone di un cavo da lightning a usb-c, i passi da seguire sono i seguenti:

  1. La prima volta va fatta questa operazione preliminare sull’iPad: Aprire Impostazioni sull’iPad e scegliere Centro di Controllo. Aggiungere dalla lista di opzioni disponibili (Ulteriori Controlli), Registrazione Schermo.
  2. Aprire Zoom dal MacBook e iniziare il meeting. Non aprire Zoom sull’iPad.
  3. Assicurarsi che il Wi-Fi sia attivo. All’interno di Zoom sul MacBook, cliccare su Share Screen, selezionare iPhone/iPad via AirPlay e confermare premendo il tasto Share in basso a destra.
  4. Leggere le istruzioni che appaiano sullo schermo. In particolare:
    1. accertarsi che l’iPad sia connesso alla stessa rete WiFi del MacBook,
    2. fare scorrere il dito sull’iPad dall’angolo in alto a destra verso il basso e scegliere tra le icone che compaiono Duplica Schermo,
    3. selezionare il nome del MacBook sul quale si vuole duplicare lo schermo dell’iPad
  5. A questo punto, lo schermo dell’iPad dovrebbe essere visibile attraverso Zoom e il docente puo’ aprire sull'iPad l'applicazione su cui scrivere: quello che compare sullo schermo dell'iPad è visualizzato su Zoom.
  6. Per permettere ai presenti di vedere sullo schermo dell'aula il contenuto dello schermo dell'iPad è necessario collegare il cavo VGA del proiettore alla dockstation, che a sua volta è collegata al Macintosh. A questo punto sullo schermo si vedrà il contenuto dell’iPad.
  7. Poiché una delle connessioni è WiFi, si consiglia di far mettere tutti i cellulari dei presenti in modalità di uso aereo o di staccarli dalla rete WiFi, per evitare problemi.

Queste istruzioni sono state testate per utilizzare Notability dall’iPad ma è possibile utilizzare altri software di lavagna: Whiteboard easy and smart, Microsoft whiteboard, ecc.

Registrazione lezione con Zoom: Se si volesse registrare la lezione, si consiglia di farlo all’interno di Zoom scegliendo come destinazione il dispositivo individuale utilizzato. Per avere una registrazione ad alta definizione è necessario configurare Zoom opportunamente:

  1. Aprire le impostazioni (settings o preferences) dell’applicativo Zoom.
  2. Aprire la sezione Video ed accertarsi che la telecamera Jabra Panacast sia selezionata come Camera. Spuntare:
    1. 16:9 (Widescreen),
    2. Enable HD,
    3. Mirror my video.
  3. Nella sezione Audio, accertarsi che Speaker e Microphone siano impostati su Jabra Speak 810. Eseguire i relativi test.
  4. Aprire la sezione Recording e spuntare:
    1. Record video during screen sharing
  5. Nella sezione Recording è possibile scegliere la cartella di destinazione della registrazione.

Attenzione: finita la lezione, prima di chiudere l’applicazione Zoom, è necessario aspettare che finisca la conversione della registrazione in formato mp4.

Il file così prodotto potrà essere trasferito nella piattaforma https://nextcloud.sissa.it// utilizzando le proprie credenziali per renderlo disponibile agli studenti previa condivisione. La versione inglese di questo documento e' disponibile all'indirizzo https://www.itcs.sissa.it/lecture_rooms_guidelines//.

Risoluzione problemi generali:

  • Videocamera e/o il microfono/speaker non vengono rilevati: staccare e riattaccare il cavo di alimentazione dell'hub.
This website uses cookies for visitor traffic analysis. By using the website, you agree with storing the cookies on your computer.More information